Laura Garavini (Ital-UIL) illustra il progetto "Mafia? No, grazie"